Visualizzazione post con etichetta zoo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta zoo. Mostra tutti i post

Zoo di Trivandrum, che pena le tigri in gabbia!

Trivandrum, 15 gennaio 2017

    Lo zoo di Trivandrum, capitale del Kerala, si vanta di essere uno tra i piu` vecchi non solo in India, ma nell`intera Asia. Risale infatti al 1857 e in origine era un `divertissement` del maharaja di Travancore, uno dei regni piu` ricchi, E` annesso al museo Napier, anche quello voluto dal sovrano locale. All`epoca era una novita` tenere in gabbia belve feroci e animali esotici, oltre che un simbolo di potere, adesso lo e` un po` meno...
    In 22 ettari, dove c`e`anche un laghetto, ci sono oltre 80 specie di animali compresi ippopotami e tigri. Un po`allo stretto ovviamente, soprattutto i felini. Le tigri vivono separate in gabbie miniscole. Fanno veramente compassione e non so davvero perche` non ci sia una convenzione internazionale che obblighi lo smantellamento dei giardini zoologici.
    Tornando allo zoo di Trivandrum, ho letto che proprio qui lo scrittore franco canadese Yann Martel ha tratto ispirazione per descrivere la tigre Richard Parker in `Life of Pi`. Non a caso, lo spazio dove vivono le tigri non e` molto piu` grande della scialuppa di salvataggio del naufragio.

Il rinoceronte Shiva e' arrivato allo zoo di New Delhi

New Delhi, 23 agosto 2013

Shiva, l'unico rinoceronte dello zoo di Mumbai, e' arrivato a New Delhi dopo un viaggio di due giorni sicuramente allucinante per il povero animale. Pare che durante il trasporto si sia ferito e - leggo oggi dai giornali - e' stato messo in una gabbia al buio per recuperare la fatica.

La vicenda e' divertente e nello stesso tempo molto triste perche' mostra la crudelta' a cui sono sottoposti gli animali degli zoo. Purtroppo in India, e nel resto dell'Asia, i giardini zoologici sono molto popolari e nessuno si sogna di chiuderli. Mi ricordo quando da piccola andavo allo zoo di Torino, lungo il Po, dove le condizioni erano forse peggio di quelle del parco zoologico di Delhi che per fortuna sorge in una vasta area verde vicino a Humayum Tomb.

La curiosa vicenda dell'aziano Shiva, che ha 38 anni, ''spedito'' a New Delhi per il suo primo accoppiamento ha catturato l'attenzione dei media indiani . L'esemplare e' stato portato nel lontano 1985 nel recinto zoologico del quartiere di Byculla, ma per oscure ragioni da allora e' sempre rimasto ''celibe''. Per fortuna, di recente, i responsabili dello zoo di New Delhi hanno proposto di ospitarlo insieme a due giovani femmine, le uniche due superstiti nello zoo della capitale, nella speranza che possa avvenire la riproduzione. Secondo l'accordo, i piccoli che nasceranno andranno a ripopolare lo zoo di Mumbai.

Ma i veterinari non sono cosi' sicuri dell'affare perche' ''Shiva ha trascorso la sua gioventu' allo stato brado e ha delle abitudini diverse dalle giovani femmine di Delhi di 18 e 8 anni che invece sono nate e cresciute in cattivita'' racconta il Times of India.

''Sara' tenuto nella gabbia per un mese e poi lo lasceremo libero insieme alle femmine'' dice Paneer Selvam responsabili dei veterinari del Parco zoologico nazionale, che sorge nel sud della capitale, aggiungendo che ''gli animali sono molto differenti nelle loro abitudine e ci vorra' tempo perche' si adattano''.

Vedremo che succedera', intanto andro' presto allo zoo a trovare Shiva.